Forlì

Sono 274 gli scalini, e bisogna affrontarli tutti, per raggiungere la cima del campanile dell’Abbazia di San Mercuriale in Piazza Saffi. Una prova fisica che si ripaga con una vista su tutta la città a 75 metri di altezza. La chiesa, in stile romanico, ha una foggia curiosa perché è molto più minuta rispetto al campanile, altissimo e importante.
Non distante il complesso dei Musei di San Domenico, allestito in un ex convento, ospita la pinacoteca e mostre di valore internazionale.
Da Forlì in 20 minuti si arriva a Castrocaro Terme, centro termale di fascino, in stile Liberty e Art Decò. Un’altra destinazione per rigenerarsi è Fratta Terme, frazione di Bertinoro, terra di ospitalità, luogo di osterie storiche e panorami fra i più belli della Romagna.
Lungo la Via Emilia, si incontra poi Forlimpopoli, patria di Pellegrino Artusi, il gastronomo romagnolo che per primo ha raccolto le ricette della cucina casalinga di quell'Italia del 1891 che si era appena costituita. Il suo libro "La scienza in cucina e l'arte di mangiar bene" ha così unito il Paese a tavola ed è ancora oggi un best-seller internazionale.

Il patrimonio